29 Ottobre 2020

CM - Alla Romagnabanca Bellaria per l´ottava vittoria servono oltre due ore!

23-01-2018 04:00 - Dinamo Bellaria Igea M.
La Romagnabanca Bellaria impiega oltre due ore per portare a casa l´ottava vittoria consecutiva contro il fanalino di coda Artestampa Edizioni Modena.
I modenesi, nonostante una brutta classifica, si sono guadagnati con merito il tie break, mettendo in campo una prestazione agonistica di grande livello e tenendo sotto pressione la ricezione bellariese per buona parte del match.
"Per tutte le difficoltà che abbiamo incontrato durante la partita, sono molto contento di essere uscito dalla Palestra Corni con la vittoria. Non voglio trovare scusanti per una partita che ci ha visto in sofferenza in diversi fondamentali e che vista la classifica si potrebbe interpretare come un mezzo passo falso. Qualche attenuante però è giusto sottolinearla: per prima cosa, giocare di venerdì sera dopo due ore di auto, per chi lavora è molto provante; in secondo luogo, l´influenza ci ha falcidiato in settimana e quindi diversi giocatori non erano al top; come ultima cosa, la logistica per noi era completamente diversa rispetto al nostro palazzetto (luci basse, soffitto basso). Però devo rendere merito ai nostri avversari che come cattiveria agonistica e intensità ci hanno sorpreso. Non è tutto da buttare sul match comunque: dalla panchina ho trovato risorse importanti: giusto per ricordare un episodio, Tamburini è entrato sul finale del tie break e ha piazzato subito il muro vincente del 14-12 contro il loro schiacciatore più forte. In una partita che si è giocata punto a punto fino alla fine, sono queste situazioni che fanno la differenza e che mostrano la bontà di un gruppo", questa la sintesi del coach bellariese sul match.
Con i due punti incassati, il Bellaria chiude il girone di andata con 30 punti (in 13 partite), frutto di 10 vittorie e 3 sconfitte. Il secondo posto è addirittura consolidato rispetto a sette giorni prima: infatti il distacco sulla terza classificata sale a 7 punti, viste le contemporanee sconfitte di Atlas Santo Stefano, San Mauro Pascoli e San Marino.
Sempre l´allenatore bellariese commenta la classifica alla fine del girone di andata: "Siamo naturalmente molto soddisfatti. L´obiettivo stagionale era e rimane raggiungere la post season, che anno scorso ci è sfuggita per una manciata di punti. Il secondo posto in solitaria è ampiamente in linea in questo senso. Avere un gap così grande con le inseguitrici è motivo di orgoglio, anche perchè i risultati li abbiamo raggiunti con sudore e sacrifici; sono orgoglioso di avere un gruppo molto affiatato e di lavoratori. Ci siamo rimboccati le maniche dopo il primo mese di campionati, con infortuni pesanti e due sconfitte nelle prime tre giornate e lì, nelle difficoltà, siamo usciti rafforzati grazie alla grande disponibilità e umiltà dei ragazzi".

Nel match di Venerdì scorso, coach Botteghi è costretto a rinunciare a De Rosa e Bastoni (influenzati), a cui si sommano Campi e Mancinelli arrivati alla partita praticamente senza allenamenti sempre a causa dei malanni di stagione.
In campo vanno Alessandri al palleggio, Ceccarelli opposto, capitan D´Andria e Bertacca in posto 4, Campi e Pivi al centro e Casali libero.
Già dalle prime battute si capisce che la serata sarà molto tosta per i bellariesi: i modenesi, rinfrancati dal recupero del palleggiatore titolare Salvatori, mettono subito in crisi la ricezione degli ospiti che non trovano nemmeno contromisure tra muro e difesa. Il finale è un eloquente 25-15 per Modena.
Nel secondo parziale, le parti si invertono: la difesa del Bellaria torna ad essere l´arma vincente e in attacco Bertacca su tutti va a segno con regolarità. Vince Bellaria 25-16.
Sulla scia del set vinto, Bellaria si aggiudica anche il terzo parziale mantenendo sempre a distanza di sicurezza gli avversari (25-20).
L´inerzia del match sembra segnata: anche nel quarto i modenesi sono costretti ad inseguire. Sul 23-22 per Bellaria, il muro modenese diventa implacabile: sono tre blocks consecutivi dei padroni di casa (due su Bertacca) ad allungare il match al tie break.
Girandola di emozioni nel quinto e decisivo set: partono meglio i padroni di casa (6-4); il cambio campo però vede i bellariesi avanti con il distacco minimo (8-7). L´Artestampa torna davanti sul punteggio di 11-9, con Bellaria che impatta nuovamente sul 12-12. L´azione forse più decisiva è il muro di Tamburini (14-12) sullo schiacciatore Malavasi che fino a quel momento aveva fatto impazzire la difesa bellariese. Lo stesso Malavasi attacca per il 14-13, mentre è un errore in battuta del capitano Salvatori (dopo un time out bellariese) a regalare la vittoria alla RomagnaBanca.

Nel prossimo week end, il campionato di serie C è fermo per la canonica sosta tra il girone di andata e quello di ritorno, ma i bellariesi scenderanno comunque in campo impegnati nella Final Four di Coppa Emilia. Le semifinali sono previste per Domenica 28 Gennaio 2018 alle ore 11,00 presso il palazzetto di Fiorano Modenese.

Tabellino:
Artestampa Edizioni Invicta Mo - Romagna Banca Bellaria Igea Marina Rn
2-3
25/15 16/25 20/25 25/23 13/15

Bellaria: Alessandri 3, Ceccarelli 12, Bertacca 22, D´Andria 9, Pivi 12, Campi 6, Casali LIB, Cucchi 0, Tamburini 4, Tosi Brandi 0, Mancinelli ne
All. Botteghi C
Dir. Zaccagni C

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio